Per la prima volta dal 1965 una delle piramidi egizie più famose è stata aperta al pubblico. Si tratta della famosa Piramide Romboidale situata nella necropoli reale di Dashur.

Quella che gli inglesi chiamano “Bent Pyramid”, risale al regno del faraone Seneferw, IV Dinastia (2575-2545 bce); la sua particolarità risiede nella duplice inclinazione delle pareti, si parte con un angolo di 54°27’44” per finire con un’inclinazione di 43*22′. Non sappiamo i motivi di questa particolare scelta che dona alla struttura un’aspetto decisamente curioso. In molti propendono per un problema strutturale. La maggior parte dei vuoti fra le pietre sono stati infatti riempiti semplicemente con detriti di calcare; inoltre la malta di gesso utilizzata non era di elevata qualità. Queste pecche unitamente all’instabilità del terreno fatto di sabbia, potrebbero aver causato quindi dei cedimenti strutturali, che hanno costretto gli architetti egizi a cambiare bruscamente l’inclinazione delle pareti.

Interno Piramide Romboidale

Nonostante la sua particolarità, la Piramide Romboidale è una delle meglio conservate dell’antico Egitto; la sua copertura di calcare infatti è quasi intatta. L’interno della piramide presenta due camere sepolcrali, a cui si accede da due diversi ingressi: uno a nord e l’altro ad ovest. Le due camere furono però costruite in momenti diversi e solo successivamente collegate tra loro da un passaggio.

Non conosciamo i motivi legati a questa scelta; probabilmente riflette una scelta di stampo religioso e rituale che riprende gli orientamenti sud-ovest delle tombe della I Dinastia situate ad Abydos. Ma si tratta solo di speculazioni.

Un valido esempio per il proprio figlio

La struttura è comunque imponente, la base misura circa 188m per un altezza di 105m. Nonostante la mole, probabilmente la soluzione adottata dagli architetti non piacque a Seneferw, che fece edificare una nuova piramide, conosciuta come la “Piramide Rossa”. Ma questa è un’altra storia. Ciò che possiamo dire con certezza è che il figlio di Seneferw seguirà il suo esempio portando l’architettura egizia a vette mai viste prima. Stiamo parlando di Khwfw, il Cheope greco.

Mummie tolemaiche dashur

Durante l’annuncio dell’apertura della piramide, il ministero delle antichità egiziano ha rivelato la scoperta di sarcofagi di pietra e legno risalenti al Periodo Tolemaico (309-30 bce). Alcuni sarcofagi contengono mummie con splendide maschere funerarie dipinte.

Mummie tolemaiche Dashur

Per chi avesse in programma un viaggio in Egitto nel prossimo futuro, consiglio vivamente la visita della Piramide Romboidale, anche solo per fare un viaggio “diverso” dal solito tour in Egitto.

Sostieni i miei progetti di ricerca e divulgazione con una donazione libera

paypal