L’area archeologica di Saqqara continua a regalare sorprese. Nella conferenza di inizio ottobre, il ministero aveva annunciato la scoperta di 59 sarcofgi sigillati (leggi articolo) anticipando ulteriori scoperte. Ieri, il primo ministro egiziano Mustafa Madbouly, insieme al segretario generale del CSA (Consiglio Supremo delle Antichità) Mustafa Waziry e al ministro delle antichità Khaled el-Anani, ha visitato il sito indagato dalla missione egiziana. Durante il sopralluogo sono emersi ulteriori dettagli sulle scoperte effettuate durante gli scavi.

Dalle foto diffuse dal Ministero delle Antichità egiziano emergono 3 nuovi pozzi funerari con decine di sarcofagi ancora sigillati. Come per i 59 sarcofagi già annunciati, anche questa volta lo stato di conservazione è notevole. Oltre a sarcofagi di legno dipinto si intravedono anche alcuni sarcofagi di pietra. Nelle foto è possibile notare anche delle statuette di Ptah-Sokar-Osiride, simili a quelle mostrate durante la conferenza stampa di inizio ottobre.

Ovviamente, non si tratta di una presentazione ufficiale. La scoperta sarà annunciata in una conferenza stampa a Saqqara, dopo che i reperti saranno stati inventariati e fotografati.

Non ci resta che attendere ulteriori notizie.

Foto ©Ministry of Tourism and Antiquities

Sostieni i miei progetti di ricerca e divulgazione con una donazione libera

Paypal